25 Settembre 2022

XXVI Domenica del tempo ordinario

Anno C

Il messaggio della parola non è l’elogio della giustizia retributiva dominata dalla legge del contrappasso, è un invito ad aprire gli occhi subito.

L’apostolo Paolo ci chiede di guardare la nostra esperienza di vita come “buona battaglia della fede” che si svolge sotto lo sguardo attento del solo che “possiede l’immortalità e abita una luce inaccessibile”. Sembra proprio che quella porta così ermeticamente chiusa dietro la quale vive ignaro il “ricco” senza nome abbia trasformato quella casa dai “lauti banchetti” in un luogo di terribile solitudine e di triste tenebra. Lazzaro, povero e piagato, gode in vita della compagnia dei “cani” e in morte della familiarità dei santi. Forse ciò da cui ci vuole mettere in guardia il Signore con questa parabola è di non essere troppo “spensierati” come coloro cui si rivolge la parola del profeta. Dopo la sua morte quel ricco diventa molto pensieroso e si preoccupa persino dei suoi “cinque fratelli”, un segno bello di ravvedimento e di conversione su cui Gesù sembra sorvolare per ribadire l’urgenza di darci pensiero sin da subito di quel “settimo fratello” che giace sempre alla porta del nostro cuore e attende che ci prendiamo pensiero di lui. Di certo il tema dell’inferno non è più tanto di “moda” e, grazie a Dio, tutta l’aneddotica tradizionale su questo luogo di “tormenti” (Lc 15, 23), descritto con dei particolarismi inquietanti e rivelativi di una fervida quanto rischiosa fantasia, ha ceduto il passo ad una maggiore austerità di immagini a vantaggio di una più profonda sensibilità della posta in gioco. E la posta in gioco è assai alta: il rischio è quello di fallire la propria vita nel tempo e nell’eternità. Questo senso di fallimento e questa coscienza di aver sprecato la propria grande occasione è il sentimento che brucia e consuma quel povero ricco.

Commento a cura di d. Michael David, osb
Abbazia di Novalesa

Pin It on Pinterest

Share This

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Non utilizza cookie per finalità commerciali né fornisce a terzi le informazioni sugli utenti. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per saperne di più sui cookie, clicca su maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi