4 Ottobre 2020

XXVII Domenica del Tempo ordinario

Anno A

La vigna di Dio è per i miti, che erediteranno la terra; è per coloro che ricevono in eredità il regno, servendo il bisogno dei piccoli.

Is 5,1-7; Sal 79 (80); Fil 4,6-9; Mt 21,33-43

Isaia ricorda ciò che il Signore ha fatto per la sua vigna, che tuttavia, anziché uva succosa, produce acini acerbi. Spesso il popolo di Dio non sa corrispondere alla cura del suo Signore e alle sue attese. Diverso è il caso della vigna di cui narra Gesù: le sue viti producono ora frutti abbondanti. Sono però i contadini a trattenerli, senza dare al padrone ciò che gli è dovuto. Giungono addirittura a ucciderne il figlio, l’erede, per impossessarsi della vigna oltre che dei suoi prodotti. Il padrone, allora, decide di dare la sua vigna ad altri. Nella parabola si parla di «eredi» e di «eredità». Se l’erede muore, a chi passa l’eredità? Chi sono questi «altri» ai quali andrà la vigna? Nel vangelo di Matteo ci sono almeno due luoghi significativi in cui si parla di eredità: la pagina delle beatitudini, dove Gesù proclama che saranno i miti a ereditare la terra e ai poveri sarà donato il regno di Dio (cf. Mt 5,5.3); e la parabola del giudizio finale dove, a coloro che stanno alla destra del re e hanno compiuto gesti d’amore, verrà detto: «Venite, benedetti del Padre mio, ricevete in eredità il regno preparato per voi fin dalla creazione del mondo» (Mt 25,34). Ecco di che natura sono i frutti che il Signore vuole far risplendere nella sua vigna: «Ho avuto fame e mi avete dato da mangiare…».

Commento a cura della Comunità di Dumenza

Pin It on Pinterest

Share This

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Non utilizza cookie per finalità commerciali né fornisce a terzi le informazioni sugli utenti. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per saperne di più sui cookie, clicca su maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi