2 Febbraio 2020

Festa della Presentazione del Signore

Colui che si è fatto in tutto simile a noi viene a compiere la nostra attesa lasciandosi consegnare, piccolo e povero, nelle nostre braccia.

Mal 3,1-4; Sal 23 (24); Eb 2,14-18; Lc 2,22-40

Festa dell’Ipapante, cioè «Festa dell’Incontro», così la tradizione spirituale dell’Oriente cristiano chiama questa festa, evidenziando l’incontro che si realizza tra Dio e il suo popolo. Potremmo anche dire: tra la promessa di Dio, che si compie, e l’attesa dell’umanità, che viene esaudita. «Chi sopporterà il giorno della sua venuta?», si interrogava il profeta Malachia. Ora, in quello che accade al tempio, la domanda sembra cambiare: chi saprà riconoscerla? Dio, infatti, viene non in segni terribili e minacciosi, ma nella piccolezza e nella debolezza di un bambino che si lascia portare in braccio dai genitori, che si lascia consegnare nelle braccia di chi ha saputo attendere: Simeone ed Anna. La sua venuta non è così incombente da non poter essere sopportata, ma così discreta che non tutti hanno occhi per riconoscerla. Soltanto chi ha saputo custodire una grande e fedele attesa non si lascia sorprendere da un Dio che compie le sue promesse in modo così diverso dalle nostre aspettative. Egli viene, ci annuncia la lettera agli Ebrei, come colui che si è fatto in tutto simile ai suoi fratelli. È questa sua condivisione a divenire la grande luce che ci rivela lo splendore dell’amore di Dio e consegna la nostra vita alla pace e alla gioia della salvezza.

Commento a cura della Comunità di Dumenza

Pin It on Pinterest

Share This

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Non utilizza cookie per finalità commerciali né fornisce a terzi le informazioni sugli utenti. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per saperne di più sui cookie, clicca su maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi