22 Settembre 2019

XXV Domenica del Tempo Ordinario

Anno C

Scaltrezza gradita a Dio non è la disonestà di chi si arricchisce, ma saper trasformare i beni in relazioni, nella via della condivisione.

Am 8,4-7; Sal 112 (113); 1Tm 2,1-8; Lc 16,1-13

Ascoltiamo oggi una parabola sconcertante, con questo padrone che loda il suo amministratore nonostante la sua disonestà. In realtà, non è la disonestà a venire lodata, ma la scaltrezza. Essa consiste soprattutto in un aspetto: farsi degli amici con la ricchezza disonesta. In fondo, questo amministratore scaltro è figura capovolta rispetto a un altro personaggio lucano: il ricco stolto (cf. Lc 12,16-21). Quest’ultimo fonda la propria vita su ciò che possiede fino a chiudersi in una solitudine senza relazioni, che lo conduce alla morte. L’amministratore scaltro, condividendo con i poveri, trasforma i beni in quelle relazioni che lo accoglieranno nelle dimore eterne. Certo, rimane il problema della sua disonestà. Gesù ci chiede di essere fedeli e Amos condanna chi si arricchisce in modo fraudolento ai danni dei poveri. Rimane però vero che il modo con cui Dio vuole che rimaniamo fedeli ai suoi beni non consiste nel restituirli a lui integri o centuplicati, ma che li condividiamo con chi è nel bisogno. Questa è la scaltrezza da vivere: non una furbizia secondo logiche umane, ma l’intelligenza creativa di chi, avendo un intuito profondo del mistero di Dio, conforma se stesso al suo desiderio. «Egli vuole che tutti gli uomini siano salvati», ricorda san Paolo a Timoteo. Il discepolo di Gesù ha lo stesso desiderio: che tutti godano della ricchezza del Regno. Scaltrezza è non dilapidarla né appropriarsene, ma annunciarla e condividerla.

Commento a cura della Comunità di Dumenza

Pin It on Pinterest

Share This

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Non utilizza cookie per finalità commerciali né fornisce a terzi le informazioni sugli utenti. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per saperne di più sui cookie, clicca su maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi