1 Settembre 2019

XXII Domenica del Tempo Ordinario

Anno C

Al banchetto del Regno, anziché gareggiare per accaparrarsi i primi posti, occorre imparare a cedere il posto, facendo spazio all’altro.

Sir 3,19-21.30-31 (NV); Sal 67 (68); Eb 12,18-19.22-24a; Lc 14,1.7-14

Domenica scorsa Gesù ci ha ricordato che nello spazio del Regno sono in molti a entrare, da oriente a occidente, da settentrione a mezzogiorno… Potremo rischiare di intendere l’immagine come una sorta di accozzaglia anonima e confusa. Luca oggi ci annuncia che al banchetto del Regno non occorre preoccuparsi di accaparrarsi i primi posti, in quanto ognuno vive l’esperienza di essere al proprio posto, al posto giusto. Un posto che non è lui a scegliere, ma riceve in dono da colui che lo invita. Anzi, Gesù incoraggia il discepolo a fare un passo ulteriore: entrare nella logica del fare spazio all’altro: «cedigli il posto». Occorre mettersi da parte per far posto a qualcun altro: qui riposa il segreto dell’amore e della vita. Qui si rivela il mistero di Dio, che fa sempre posto all’altro: il Padre al Figlio, il Padre e il Figlio allo Spirito; il Padre il Figlio e lo Spirito a tutto ciò che esiste. Come ricorda il Siracide, «ai miti Dio rivela i suoi segreti», «dagli umili egli è glorificato». Loro giungono a conoscerlo meglio perché più gli somigliano. Sanno cedere il proprio posto, sanno fare spazio all’altro. E così entrano nello spazio Dio, siedono in quel posto che Dio prepara per il povero, per chi più gli è somigliante.

Commento a cura della Comunità di Dumenza

Pin It on Pinterest

Share This

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Non utilizza cookie per finalità commerciali né fornisce a terzi le informazioni sugli utenti. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per saperne di più sui cookie, clicca su maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi