30 Giugno 2019

XIII Domenica del T.O.

Anno C

Quello della sequela è un cammino di progressiva liberazione attraverso il quale rispondiamo al Padre che in Gesù ci chiama alla libertà.

1Re 19,16b.19-21; Sal 15 (16); Gal 5,1.13-18; Lc 9,51-62

«Cristo ci ha liberati per la libertà!… Voi infatti, fratelli, siete stati chiamati a libertà». Queste due frasi Paolo ci suggeriscono la prospettiva nella quale ascoltare la Parola di Dio in questa domenica. La sequela è un cammino di libertà, o meglio di liberazione, attraverso il quale il Signore ci libera dalle nostre schiavitù, esteriori e interiori. Ci libera anzitutto dalla pretesa del successo a ogni costo e con ogni mezzo. Impariamo da Gesù a patire con mitezza persino il rifiuto. Siamo di conseguenza liberati anche dalla tentazione di imporre con violenza e potere l’evangelo del Regno. Non si impone il Vangelo, lo si consegna con lo stesso atteggiamento mite e disarmato con il quale si consegna la propria vita. Siamo poi liberati dalla ricerca di ogni altra sicurezza che non sia la relazione stessa con il Signore Gesù, che non ha dove posare il capo, né una tana o un nido dove trovare rifugio e riparo. O anche dove nascondersi. Siamo infine liberati dalla morte, che è il vero carceriere della nostra esistenza, per diventare annunciatori del mistero della vita. Il discepolo, infatti, è chiamato non a seppellire morti, ma ad annunciare persino ai morti il regno della vita.

Commento a cura della Comunità di Dumenza

Pin It on Pinterest

Share This

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Non utilizza cookie per finalità commerciali né fornisce a terzi le informazioni sugli utenti. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per saperne di più sui cookie, clicca su maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi