23 Giugno 2019

XII Domenica del T.O.

Anno C

Guardando al Trafitto ci lasciamo attrarre nella sua sequela, imparando da lui ogni giorno i gesti dell’amore e del dono di sé.

Zc 12,10-11; 13,1; Sal 62 (63); Gal 3,26-29; Lc 9,18-24

«Guarderanno a me, colui che hanno trafitto». La profezia di Zaccaria sarà ripresa da Giovanni nella scena della Croce (cf. Gv 19,37). È lo stesso invito rivolto a Pietro e a ogni discepolo: riconoscere il Cristo di Dio nel volto del Crocifisso. Gesù ricorda quale sia la condizione per poterlo fare: non limitarsi a contemplarlo da lontano, come uno spettatore non coinvolto, ma da vicino, in una sequela che coinvolge la nostra vita con il suo destino. O meglio, con quell’amore nel quale egli offre la sua vita per noi e per tutti, persino per coloro che lo trafiggono. Guardare al Trafitto significa lasciarsi attrarre da lui, mettersi alle sue spalle per lasciarsi lavare «dalla sorgente zampillante» che sgorga dalla sua Pasqua. Questa è la croce che il Signore ci invita ad assumere. «Ogni giorno», precisa Luca. Egli pensa dunque a croci più feriali, quotidiane, nascoste. Ma cos’è la croce? Guardando a colui che è stato trafitto comprendiamo che simboleggia un amore capace di dare un senso diverso al male e all’odio che possiamo subire. Seguirlo ogni giorno su questa strada significa diventare capaci di piccoli segni di amore e di dono di sé anche nelle situazioni in cui saremmo tentati di reagire con atteggiamenti del tutto diversi.

Commento a cura della Comunità di Dumenza

Pin It on Pinterest

Share This

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Non utilizza cookie per finalità commerciali né fornisce a terzi le informazioni sugli utenti. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per saperne di più sui cookie, clicca su maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi