23 Giugno 2019

Ss. Corpo e Sangue di Cristo

Anno C

Il pane e il vino, sacramento del corpo e sangue di Gesù, nutrono la nostra vita con un amore che vince il male nella logica del dono di sé.

Gen 14,18-20; Sal 109 (110); 1Cor 11,23-26; Lc 9,11b-17

Un’immagine domina oggi la liturgia: «offrire, consegnare, donare». Melchìsedek offre ad Abramo pane e vino. Come annuncia san Paolo, anche Gesù offre del pane e del vino, facendone il segno reale della sua vita offerta per tutti. In Luca, i Dodici devono offrire quel poco che hanno ascoltando la parola di Gesù che li sollecita a prendersi della fame delle folle. Loro vorrebbero «congedare» la gente; Gesù, al contrario, l’accoglie e insegna ad accogliere. Il poco trattenuto per sé imputridisce, come la manna nel deserto; se al contrario viene offerto, misteriosamente lievita e basta a saziare la fame di tutti. Oggi, però, il verbo «consegnare» suona anche al passivo: nella notte in cui veniva «tradito», «consegnato», Gesù «consegna» se stesso nel pane e nel vino. L’offerta non solo trasforma il limite facendolo lievitare, come nel segno dei pani divisi, ma addirittura giunge a capovolgere la logica di un tradimento in quella di un amore che si offre per vincere ogni forma di male e di peccato. Nutrirsi di questo pane e di questo vino significa consentire all’amore di Gesù di nutrire e trasformare la nostra vita: dal limite trattenuto al limite offerto; dal male patito a un amore donato per vincere quello stesso male.

Commento a cura della Comunità di Dumenza

Pin It on Pinterest

Share This

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Non utilizza cookie per finalità commerciali né fornisce a terzi le informazioni sugli utenti. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per saperne di più sui cookie, clicca su maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi