7 Aprile 2019

V Domenica di Quaresima

Anno C

Scribi e farisei, ponendo la donna in mezzo, la conducono nello spazio di Gesù, dove possiamo essere trovati in lui, nella sua giustizia.

Is 43,16-21; Sal 125 (126); Fil 3,8-14; Gv 8,1-11

Dopo aver parlato, al capitolo secondo, nel celebre cristologico, della kenosi del Figlio, ora, al capitolo terzo della lettera ai Filippesi, Paolo parla del proprio spogliamento, della propria kenosi, che lo ha portato a considerare una perdita ciò che prima era un guadagno, per essere «trovato in Cristo» e conoscere la potenza della sua risurrezione. In greco c’è lo stesso verbo «trovare» (eurisko) già risuonato nell’inno cristologico: Cristo si è fatto «trovare» come uomo affinché noi potessimo essere «trovati in lui». Questo è infatti lo spazio della vita, della salvezza, della misericordia. Portando la donna adultera da Gesù, scribi e farisei la «pongono in mezzo». Presumono di portarla in uno spazio di condanna; senza saperlo la conducono in uno spazio di salvezza, nello spazio di Gesù, là dove possiamo essere trovati in lui, in quella giustizia che non viene dalle nostre opere ma dalla fede in lui. Dio, che fa sempre una «cosa nuova», come profetizza Isaia, rende nuova soprattutto la nostra vita. Scribi e i farisei se ne vanno. Questo spazio rivela il loro peccato: nessuno può scagliare la prima pietra. Ma andandosene, non possono ricevere, come la donna che invece rimane, la novità della parola di Gesù che perdona, salva, rinnova.

Commento a cura della Comunità di Dumenza

Pin It on Pinterest

Share This

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Non utilizza cookie per finalità commerciali né fornisce a terzi le informazioni sugli utenti. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per saperne di più sui cookie, clicca su maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi