17 Marzo 2019

II Domenica di Quaresima

Anno C

Dopo aver confermato la sua identità filiale nel deserto, Gesù sale sul Tabor, dove nella preghiera si rivela la sua comunione con il Padre.

Gen 15,5-12.17-18; Sal 26 (27); Fil 3,17-4,1; Lc 9,28b-36

Nel deserto della prova Gesù ha vinto la tentazione del divisore che cercava di separarlo dal Padre. Ora, sul Tabor, in questa esperienza di preghiera che Gesù vive, si manifesta in tutta la sua bellezza la comunione filiale che unisce Gesù al Padre. È ancora l’ascolto della Parola a guidarlo, poiché egli, conversando con Mosè ed Elia, dialoga con tutte le Scritture. Gesù era solito trascorrere notti di preghiera nella solitudine. Questa volta prende con sé tre discepoli, i quali, sorpresi da quanto avviene, vorrebbero fare qualcosa: costruire tre capanne. Ma non sono loro, non siamo noi, a dover fare qualcosa; piuttosto dobbiamo lasciarci avvolgere dalla nube di Dio: dobbiamo anche noi entrare, con Gesù, vegliando come lui, pregando come lui, ascoltando come lui, nell’ombra di Dio e del suo Spirito, perché, come scrive Paolo ai Filippesi, è condividere l’esperienza di Gesù a trasfigurare il nostro misero corpo per conformarlo al suo corpo glorioso. Nella notte dell’alleanza anche Abramo dorme, soltanto Dio passa tra gli animali divisi, segno della gratuità del patto che Dio stringe con gli uomini. Il cammino quaresimale deve perciò educarci a sgomberare la vita da tutto ciò che impedisce al dono trasfigurante di Dio di operare in noi.

Commento a cura della Comunità di Dumenza

Pin It on Pinterest

Share This

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Non utilizza cookie per finalità commerciali né fornisce a terzi le informazioni sugli utenti. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per saperne di più sui cookie, clicca su maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi