2 Dicembre 2018

I Domenica di Avvento – Anno C

Occorre vegliare pregando per stare davanti al Signore, intrecciando con lui una relazione che ci dona uno sguardo diverso sul nostro tempo.

Ger 33,14-16; Sal 24 (25); 1Ts 3,12-4,2; Lc 21,25-28.34-36

Entriamo in Avvento alla luce di questo invito a vegliare e a pregare per acquisire «la forza di sfuggire a tutto ciò che sta per accadere, e di comparire davanti al Figlio dell’uomo». Il verbo greco scelto da Luca (stathênai) descrive l’atteggiamento di chi sta davanti a qualcuno, in piedi di fronte a lui. «Risollevatevi e alzate il capo», aveva ammonito Gesù subito prima. Se la storia, con i suoi eventi tragici, pare schiacciarci, rendendo «pesante» il nostro cuore, la parola di Dio ci sollecita a rialzarci e a stare davanti al Figlio dell’uomo, intrecciando con lui una relazione capace di dare un senso diverso a tutto ciò che viviamo o subiamo. Non si tratta di fuggire chissà dove, o di evadere dalla storia per rifugiarci da qualche parte, ma di rimanere davanti al Signore che viene, accogliendo da lui uno sguardo diverso con il quale discernere nel nostro tempo le «promesse di bene», come Geremia le definisce, che Dio sta facendo germogliare in essa. Stare davanti a lui non è un atteggiamento statico, ma dinamico, come ricorda san Paolo. Significa progredire sempre di più, e progredire nell’amore, per il Signore e tra di noi. Non c’è attesa possibile che non sia nutrita dall’amore.
 

Commento a cura della Comunità di Dumenza

Pin It on Pinterest

Share This

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Non utilizza cookie per finalità commerciali né fornisce a terzi le informazioni sugli utenti. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per saperne di più sui cookie, clicca su maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi