21 Ottobre 2018

XXIX Domenica del T.O. – Anno B

Condividere la gloria di Gesù esige la disponibilità a condividere il suo servizio, con il quale egli si fa solidale con chi è nella prova.

Is 53,10-11; Sal 32 (33); Eb 4,14-16; Mc 10,35-45

Giacomo e Giovanni reagiscono al terzo annuncio della Pasqua chiedendo i primi posti nella gloria di Gesù. Il loro fraintendimento è radicale. Non soltanto perché non comprendono che quella di Gesù è la gloria del Crocifisso risorto, ma ancor prima perché non capiscono che quella che Gesù promette è un’altra condivisione. Si tratta di condividere il suo calice e il suo battesimo. Vale a dire, occorre anzitutto riconoscere che la vera condivisione è lui che la attua, venendo nella nostra carne, prendendo parte alle nostre sofferenze, facendosi solidale con la nostra condizione, fino alla morte di croce, che gli consente di condividere la sorte degli ultimi, degli schiavi, dei rigettati. Come annuncia Isaia nel quarto canto del servo sofferente, egli si addossa le nostre iniquità; la lettera agli Ebrei ribadisce: egli ha saputo prendere parte alle nostre debolezze, messo alla prova in ogni cosa come noi, escluso il peccato. Condividere la gloria di Gesù non significa dunque accaparrarsi posti di privilegio, ma essere disponibili a vivere questa sua stessa condivisione solidale, verso ogni persona, in specie le più provate. Siederemo allora con Gesù, ma nella gloria del suo servizio.

Commento a cura della Comunità di Dumenza

Pin It on Pinterest

Share This

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Non utilizza cookie per finalità commerciali né fornisce a terzi le informazioni sugli utenti. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per saperne di più sui cookie, clicca su maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi